Nella precedente lezione, la n. 32, sull’istruzione finanziaria, ho chiuso citando un saggio che diceva: l’unica differenza tra una persona ricca ed una povera è cosa fanno nel tempo libero l’uno e l’altro!!!

Nella scorsa leziune, sempre la n. 32, abbiamo analizzato anche il percorso finanziario che porta alla SICUREZZA FINANZIARIA ed il percorso finanziario che porta alla LIBERTA’ FINANZIARIA intesa come massima espressione di sè e della ricchezza personale!!!

Ora, TI enucio il percorso che consiglio! Spesso, non solo io, ma anche famosi imprenditori che ora sono milionari o miliardari, consigliamo a chi vuole diventare ricco, di spostarsi dai quadranti di sinistra “D” (lavoratori dipendenti) ed “A” (lavoratori autonomi) ai quadranti di destra “T” (titolari di grandi imprese commerciali) e “I” (investitori professionali)!!!

Però è meglio, prima di puntare direttamente al quadrante “I” degli investitori, prima fare una puntatina al quadrante “T” dei titolari di grandi imprese commerciali in quanto abbiamo detto, sempre nella lezione precedente, la n. 32, che servono abilità diverse dal quadrante “T” al quadrante “I”!!!

Per le seguenti ragioni:

1. Esperienza ed istruzione: se hai successo prima di tutto come “T” (titolare di grandi imprese commerciali), avrai una maggiore opportunità di diventare un potente “I” (investitore professionista).

Gli “I” investono nei “T” !!! Gli investitori professionisti investono nelle aziende quotate in borsa, che sono le grandi aziende commerciali. Se prima sviluppi un forte senso degli affari come imprenditore, dopo automaticamente puoi diventare un investitore migliore!!! Sei in grado di individuare più facilmente altri bravi “T” (titolari di grandi imprese commerciali)!!! I grandi investitori professionisti investono in “T” di successo ed in idee di successo!!! Perchè??? Perchè è troppo rischioso investire in un lavoratore dipendente “D” o in un lavoratore autonomo “A” che non conosce la differenza tra un sistema ed un prodotto o che non ha doti di leadership!!!

Investitori e Titolari di grandi imprese commerciali!!!

Il secondo motivo per cui conviene PRIMA studiare e muoversi nel quadrante “T” (titolari di grandi imprese commerciali), è il CASHFLOW!!!   Se hai un’attività già avviata e che va avanti da sola, dovresti avere sufficiente tempo libero e un adeguato flusso di cassa (cashflow) sufficiente a sostenere gli alti e bassi del quadrante “I” degli investimenti!!! Se non hai un CASHFLOW, NON puoi permetterti di investire semplicemente perchè NON puoi permetterti di “rischiare” finanziariamente!!! Il denaro da riservare agli investimenti deve essere denaro in più che hai e puoi rischiare di perderlo!!! Certamente NON andrai a rischiare il denaro che ti serve per vivere!!!

Investire richiede notevoli capitali e conoscenze!!!

La maggior parte degli investitori di successo, tranne rari casi, hanno perso molte volte prima di vincere!!! Il SUCCESSO è un cattivo maestro!!! L’apprendimento migliore avviene dagli ERRORI commessi, e nel quadrante “I” gli errori costano molto caro!!!

Se ti mancano sia conoscenza sotto forma di istruzione finanziaria sia capitali, investire è un SUICIDIO!!!

Studiare l’istruzione finanziaria per diventare prima un buon imprenditore di successo, ti permetterà di crearti il flusso di denaro necessario per andare avanti e diventare un buon investitore!!! Il CASHFLOW che creerai come imprenditore di successo, ti sosterrà mentre studi per diventare un buon investitore professionista!!! A questo punto puoi capire che NON servono soldi per fare soldi!!! Serve un buon Piano Finanziario, voglia di imparare e determinazione!!!

BUONE NOTIZIE!!!

Grazie ai grandissimi progressi tecnologi, oggi è più facile che mai avere successo come investitori!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation