Cari lettori Vi annuncio il cambio di contenuti che da oggi in poi interesserà il blog www.fastaffiliation.it.

Il blog fastaffiliation era nato per spiegare ai lettori cos’è un’affiliazione e quali sono in Italia le migliori.

Però, mi sono reso conto che ci sono già tantissimi blog e siti web che spiegano egregiamente in Italia cos’è un’affiliazione. Tuttavia segnaleremo in un’apposita patina del blog fastaffiliation tutte le novità nell’ambito italiano. La pagina che creeremo si chiamerà appunto: AFFILIAZIONI.

Mi sono reso conto che pochi sono quelli che condividono con gli altri l’istruzione finanziaria di cui la maggior parte siamo carenti. Perchè? Ve lo siete mai chiesti? La risposta è ovvia: l’istruzione finanziaria deve restare appannaggio di pochi. Infatti, solo i ricchi o quelli di noi che si possono permettere di frequentare costosi Corsi o Seminari dal vivo, possono istruirsi al riguardo. Solo chi ha disponibilità economiche può interloquire con i cosidetti “guru” della finanza italiana ed internazionale!!!

Secondo me invece, l’istruzione finanziaria va diffusa a tutti. Specialmente in questi tempi di crisi!

ISTRUZIONE FINANZIARIA

DENARO IN EURO

Per cui anche se non siamo dei “guru” della finanza ma dei semplici STUDENTI intendiamo condividere con i lettori questo nostro percorso di crescita rivolto all’istruzione finanziaria per diffondere, nel nostro piccolo, qualche nozione in più sul denaro e su come investirlo per raggiungere col tempo la nostra libertà finanziaria!!!

Come dice bene ROBERT KIYOSAKI nel suo libro intitolato: “I quadranti del cashflow”, che vi suggerisco di leggere con molta attenzione, la libertà finanziaria dovrebbe essere lo scopo di ogni uomo e donna sulla terra. Ma cos’è la libertà finanziaria?

La libertà finanziaria è una condizione per cui non sei obbligato a lavorare per mantenere il tuo tenore di vita, ma sei appunto libero. Libero di scegliere cosa fare. Infatti, il tuo tenore di vita quando sei finanziaramente libero è supportato da entrate automatiche che ti sei precedentemente creato nel tempo e che non necessitano della tua presenza. Inoltre, queste entrate automatiche coprono abbondantemente TUTTE le tue spese!!!

Bella prospettiva di vita vero?

Sempre secondo lo scrittore ed imprenditore milionario Robert Kiyosaki, dovremmo possedere tre tipi di istruzione:

– l’istruzione scolastica: quella che riceviamo a scuola;

l’istruzione professionale: che riceviamo nel mondo del lavoro;

l’istruzione finanziaria: che solo gli imprenditori, gli investitori e, in generale, i ricchi posseggono.

 

Per guadagnare con i programmi di afiliazione devi:

  1. Scegliere uno o più merchant a cui affiliarti compatibili con il tipo di prodotto/servizio che vuoi vendere online;
  2. Creare contenuti ad hoc sui prodotti o servizi da te pubblicizzati sul tuo blog/sito;
  3. Portare più visitatori possibili sulle tue pagine web che contengano link attivi alle pagine di vendita dei tuoi merchant.

Scelta dei merchant

I merchant disponibili in Italia sono centinaia ed ognuno propone almeno un suo prodotto o servizio online, tanti ne propongono anche alcune decine di migliaia. Perciò, la scelta non manca, cosa importante è scegliere bene, i fattori da tenere in considerazione sono tanti, vediamoli:

  1. Qualità del sito o merchant. Compreresti da quel sito, ti ispira fiducia? Ha buoni prezzi? Ha prodotti e/o servizi particolari, difficili da trovare online? E’ un blog/sito conosciuto ed affidabile? Vende Marchi conosciuti o famosi? Se hai risposto SI ad almeno una di queste domande passa al punto 2;
  2. Tipologia di prodotti e/o servizi. I visitatori o gli utenti del tuo blog/sito possono essere interessati ad alcuni prodotti e/o servizi venduti dal merchant? Sei in grado di creare dei contenuti originali su questi prodotti e/o servizi? Se intendi acquistare pubblicità dai Motori di Ricerca o da Facebook e Google+ valuta attentamente la concorrenza presente online. Una seconda analisi più approfondita la si può fare anche più avanti.
  3. Quanto paga o riconosce il merchant? Conoscere quanto puoi guadagnare per ogni vendita effettuata tramite il tuo blog/sito o annuncio è fondamentale per te! Perchè? Perchè automaticamente conoscerai quanto puoi spendere massimo per ogni annuncio tramite Motori di Ricerca o Social Network!
  4. Il merchant utilizza i cookie per memorizzare da dove proviene ogni cliente? Il merchant DEVE assegnarti la commissione sulle vendite effettuate tramite il tuo blog/sito/annuncio anche se i clienti acquistano giorni o mesi dopo aver clikkato il tuo link affiliato sul tuo blog/sito! I marchant che non utilizzano i cookie sono da evitare assolutamente! Ma cosa sono i cookie? In termini pratici e non specialistici, un cookie è simile ad un piccolo file, memorizzato nel computer da siti web durante la navigazione, utile a salvare le preferenze e a migliorare le prestazioni dei siti web. In questo modo si ottimizza l’esperienza di navigazione da parte dell’utente. Nel dettaglio, un cookie è una stringa di testo di piccola dimensione inviate da un web server ad un web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.Il cookie principale, quello che serve per memorizzare le opzioni per tutti gli altri cookie, si chiama cookie tecnico (di consenso) ovvero quello che presiede all’invio e ricezione del pacchetto di informazioni (marcatori).Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

    I cookie vengono spesso erroneamente ritenuti veri e propri programmi e ciò genera errate convinzioni. In realtà essi sono semplici blocchi di dati, incapaci, da soli, di compiere qualsiasi azione sul PC. In particolare non possono essere né spywere, né virus. Ciononostante i cookie provenienti da alcuni siti sono catalogati come spyware da molti prodotti anti-spyware perché rendono possibile l’individuazione dell’utente. I moderni browser permettono agli utenti di decidere se accettare o no i cookie, ma l’eventuale rifiuto rende alcuni oggetti inutilizzabili. Ad esempio, gli shopping cart implementati con i cookie non funzionano in caso di rifiuto.

    I cookie non sono solo utilizzati sui PC o simili, ma anche sugli smartphone e sui tablet.

 

 

In questo breve post spiegherò in sintesi cosa sono i programmi di affiliazione e com’è possibile guadagnare attraverso di essi con un blog o sito su Internet o, addirittura, senza neanche uno spazio web dedicato. I concetti base sono volutamente molto semplificati, ciò per la massima comprensione ad ogni lettore.

Premessa doverosa: qui non si promettono facili guadagni x chiunque, di queste prodigiose GUIDE è pieno il web. Qui si spiega come con impegno e dedizione è possibile guadagnare con le Affiliazioni anche in Italia.  A voi la scelta su quale metodi o guide preferire.

Come e quanto puoi guadagnare online?

Nei Programmi di Affiliazione o semplicemente nelle Affiliazioni il meccanismo che ti permette di guadagnare è molto semplice ed intuitivo: TU devi mandare più visitatori possibili (potenziali clienti) verso una specifica pagina di un sito web che vende online prodotti o servizi. Se questi visitatori provenienti dal tuo blog/sito fanno degli acquisti sul sito del venditore TU sarai ricompensato con una provvigione prederminata dal venditore stesso.

L’Accordo tra te ed il sito del venditore si chiama appunto “Programma di Affiliazione”. TU sei l’AFFILIATO ed il sito del venditore di prodotti/servizi è detto MERCHANT.

I Programmi di Affiliazione però includono la clausola “Pay per Action” che non include solo la commissione sulla vendita ma:

  • PPC – Pay per Click: guadagni un importo fisso per ogni click fatto dai visitatori sul banner o link del merchant inserito sul tuo sito;

  • PPL – Pay per Lead: guadagni un importo fisso per ogni iscrizione (o compilazione di un modulo) fatta da utenti provenienti dal tuo sito;

  • PPS – Pay per Sale: guadagni una percentuale (o un importo fisso) sul valore degli acquisti fatti da visitatori provenienti dal tuo sito.

Facciamo un esempio pratico per meglio capirci:

Ci affiliamo ad un sito ecommerce che vende online PC Desktop, Notebook, Netbook e Tablet. L’Accordo prevede che per ogni PPC fatto da nostri visitatori su banner o link del merchant, lo stesso ci riconosca € 0,05 a click,  per ogni PPL iscritto tramite il nostro link € 1,00/iscrizione e un PPS del 5%. Sul tuo blog/sito metti la descrizione di un Notebook dotato di processore molto potente del valore di € 500,00 e metti il tuo link al merchant affiliato che lo vende in offerta a € 390,00 iva e spedizione compresa. Cosa succede? Il tuo blog è visitato percui ti arrivano in un pomeriggio 3.000 visitatori ma solo 1.000 clikkano il tuo link che porta al PC in offerta. Di questi, solo 300 clikkano sul  banner  o  link = 300 x € 0,05 = € 15,00 – 10  visitatori  si  registrano  tramite il nostro  link  al  sito  del  merchant = 10 x € 1,00 = € 10,00 – di questi 10 ultimi solo 1 acquista il PC in offerta = 1 x 5% x € 390,00 = € 19,50 – Ns guadagno totale € 15,00 + € 10,00 + € 19,50 = € 44,50.

Nei prossimi articoli vedremo come iniziare e come lavorare con le affiliazioni web.