Nella precedente lezione, la n. 36, sull’istruzione finanziaria, abbiamo concluso dicendo che creare un’azienda comporta un certo rischio, ma ti da la formazione come imprenditore! Alternativa è comprare un franchising (se hai molti soldi) o associarti ad un’azienda già pronta e testata di network marketing per una cifra modesta!!!

I sette livelli degli investitori!

John Burley, grande magnate americano degli immobili e della finanza, ha creato una suddivisione degli investitori in sei categorie a seconda il loro livello di competenza e delle caratteristiche personali. Il grande formatore sull’istruzione finanziaria, il milionario Robert Kyiosaki, ne ha aggiunta una settima!!!

Livello 0 (zero): Quelli che non hanno nulla da investire!

Queste persone non hanno nulla da investire. Spendono tutto ciò che guadagnano o anche di più di quello che guadagnano!!! Esistono molte persone “ricche” che rientrano in questa categoria perché riescono a spendere più di quello che guadagnano anch’esse!!! Purtroppo, al livello “zero” appartiene circa il 50% delle persone adulte nel mondo!!!

LIVELLO 1: COLORO CHE PRENDONO PRESTITI!

Queste persone risolvono i loro problemi finanziari prendendo denaro in prestito!!!

Spesso, investono anche con denaro preso in prestito!!!

La loro idea di Programmazione Finanziaria consiste nel prendere con una mano e spendere con l’altra!!!

Vivono i loro problemi finanziari come gli struzzi, nascondono la testa sotto la sabbia!!!

Sperano e pregano che i loro problemi finanziari si risolvano da soli, come per magia!!!

Possono anche arrivare a possedere qualche “attivo”, ma il loro livello di debito è troppo alto!!!

Generalmente, non sono consapevoli del denaro e delle loro abitudini di spesa!!!

Qualsiasi cosa di valore possiedano è gravata da un debito!!!

Usano impulsivamente le Carte di Credito e poi riversano quel debito in prestiti ipotecari a lungo termine per saldare le Carte di Credito e ricominciare a fare debiti!!!

Se sale il valore della loro casa, prendono un nuovo prestito sull’ipoteca o comprano una casa più grande e più costosa!!!

Credono che il valore degli immobili possa solo salire!!!

La frase: “Piccolo anticipo, comode rate mensili!” attira sempre la loro attenzione!!!

Con questa frase in mente, spesso, comprano beni che si svalutano rapidamente, come barche, piscine, vacanze estive ed automobili!!!

Considerano questi beni di consumo come “ATTIVI” e tornano in banca per un altro prestito, meravigliandosi se gli viene rifiutato!!!

Spendere è il loro esercizio preferito!!! Acquistano cose di cui NON hanno bisogno, dicendo dentro di sé:”Forza, te lo meriti!” Oppure: “Se non lo compro adesso, può darsi che non lo trovi più ad un prezzo così vantaggioso!” O la tipica frase: “Voglio che i miei figli abbiano quello che non ho mai avuto io!”

Pensano che distribuire un debito su un lungo periodo di tempo sia intelligente, prendendosi in giro pensando di lavorare di più e un giorno riuscire a pagare tutti i conti!!! Sono consumatori accaniti, la gioia di ogni commerciante!!!

Se hanno soldi li spendono subito, se non hanno soldi li chiedono in prestito, ma il loro destino è lo stesso!!!

Quando chiedi loro, ma quale è il tuo problema? Ti risponderanno sempre che NON guadagnano abbastanza!!! Pensano che avere più denaro sia la soluzione ai loro problemi!!! NON importa quanto guadagnano, fanno sempre PIU’ debiti!!!

Anche se hanno raggiunto il reddito dei loro sogni, non gli basta lo stesso!!!

Non riescono a capire che il loro problema non è il reddito, ma le pessime abitudini di spesa!!!

Alcuni, alla fine, si disperano e si convincono che la loro situazione è senza speranza! Così nascondono ancor di più la testa sotto la sabbia e continuano imperterriti a fare le stesse cose sbagliate!!!

La loro abitudine è fuori controllo, chiedere prestiti, comprare e spendere tutto!!!

La loro fobia di spendere sempre è come il cibo per un bulimico!!!

Litigano spesso con i familiari per problemi di soldi, difendendo ad oltranza il loro bisogno di comprare continuo!!!

Negano la loro fallimentare situazione finanziaria come se avessero gli occhi foderati di prosciutto!!!

Questo livello di investitore, visto dal di fuori, può apparire ai più come una persona RICCA, con grandi case e macchinoni, ma se controlli bene, compra tutto con soldi presi in prestito ed è indebitato fino al collo!!! Spesso guadagnano molti soldi, ma sono vicinissimi alla rovina finanziaria!!!

Se queste persone NON sono disposte a cambiare radicalmente, il loro avvenire finanziario sarà molto fosco …

Nella precedente lezione, la n. 35, sull’istruzione finanziaria, abbiamo concluso spiegando in breve, come diventare un titolare di grande impresa commerciale di successo o “T”, prima cosa imparare a “vendere” così non avrai più la paura del rifiuto superando i difetti del tuo carattere personale! Seconda cosa, impara ad essere un leader di successo imparando a gestire le persone del tuo team!!!

Network Marketing!!!

Come scegliere l’azienda di network marketing a cui associarti? Io sceglierei:

  1. Un’azienda che abbia una storia di comprovato successo e che abbia un piano di retribuzione che sia in voga da anni!!!
  2. Che offra opportunità d’affari con cui poter avere successo con relativa facilità e da poter condividere con gli altri!!!
  3. Che abbia diversi programmi di formazione tutti a lungo termine, tesi a farti crescere personalmente NON solo nella vendita ma a livello umano globale! Programmi che facciano accrescere in te l’autostima perché nel quadrante “T” (titolare di grande impresa commerciale) l’AUTOSTIMA è fondamentale!
  4. Che sia dotata anche di un forte programma di SUPPORTO con persone esperte! Hai bisogno di imparare da dei LEADER non da “semplici” consulenti!!! Il vero imprenditore leader vuole che tu abbia successo!!!
  5. In cui lavorano persone che rispetti, da cui sei rispettato e con le quali ti piace stare!!!

Se l’azienda di network marketing da te presa in considerazione, soddisfa questi 5 criteri, solo dopo interessati ai suoi prodotti!

La maggior parte delle persone fa il contrario, prima guarda il prodotto così NON guarda il sistema impresa che la costituisce né l’organizzazione che c’è dietro!!! Oppure, guardano SOLO il Piano di retribuzione!!!

Se vuoi diventare un semplice venditore, quindi restare nel quadrante “A” (lavoratore autonomo), il PRODOTTO è la cosa più importante!!!

Ma, se vuoi diventare un vero “T” (titolare di grande impresa commerciale) a lungo termine, il sistema azienda, la formazione continuativa e le persone che ne fanno parte, sono le cose più importanti!!!

Gli esperti di network marketing, dei veri imprenditori con la T maiuscola, quelli che danno il vero valore alle cose e perciò giudicano più importante del denaro il TEMPO,

dicono: “Puoi dire di aver raggiunto il vero successo nel network marketing, quando il tuo impegno in termini di TEMPO e lavoro nel breve termine, porta a rendite significative nel lungo termine!”

Nel network marketing, una volta che hai costruito un’organizzazione solida, potrai smettere di lavorare ed il flusso della tua rendita continuerà ad arrivarti grazie all’organizzazione del sistema azienda che hai costruito!

Quindi, l’elemento chiave per il successo nel network marketing, è il tuo impegno a lungo termine, così come l’impegno dell’azienda che rappresenti, di plasmarti nel LEADER che vuoi diventare!!!

Un sistema è un ponte verso la libertà finanziaria!!!

Il grande imprenditore ed Autore di Best Sellers multimilionario Robert Kiyosaki è passato da “senzatetto” a “multimilionario” in pochi anni ed attualmente lavora ma solo come hobby in quanto ha raggiunto la libertà finanziaria che gli consente di scegliere se lavorare o meno, tutto ciò a vita!!! Oltre alla libertà gode di una certa sicurezza finanziaria ma, dice Kiyosaki non data dal denaro ma dalle capacità acquisite nel tempo di saper costruire ATTIVI ed attività dal nulla!!! Quando si dice un titolare d’impresa con le p….!!!

Ha creato società immobiliari, petrolifere, minerarie e 2 scuole di formazione private! Un uomo che sà come costruire dei sistemi azienda di successo!!!

Dice: Sviluppare dei sistemi azienda di successo comporta, come tutte le iniziative personali, un certo grado di rischio che può fare paura!!! Ma sicuramente cercare un posto di lavoro fisso e rimanerci per tutta la vita NON è un modo più intelligente di affrontarla!!!

Oggi, grazie alla tecnologia, i rischi dell’imprenditoria sono fortemente ridotti … e l’opportunità di avere un proprio sistema azienda è disponibile praticamente a tutti!!!

E se anche non lo vuoi creare, il franchising ed il network marketing hanno eliminato gli aspetti più difficili della sua creazione mettendo a disposizione dei sistemi già testati e funzionanti!!!

Se acquisti un franchising o ti associ ad un network marketing, hai un sistema completo testato e funzionante e tu dovrai solo vendere, nel primo caso e formare le persone nel secondo caso!

Potrebbero essere il tuo ponte verso la libertà finanziaria!!!

Salva

Nella lezione precedente, la n. 12 abbiamo parlato, in riferimento alle materie di studio che dobbiamo affrontare nel nostro cammino verso l’istruzione finanziaria, dei quadranti di destra del cashflow, delle abilità tecniche negli affari di titolari d’impresa e degli investitori professionisti, della leadership e di come spesso, le persone comuni che tentano di mettersi in proprio finiscono per diventare ancora più schiavi del denaro di prima.

Ora analizzeremo le differenze che ci sono tra un’attività del quadrante AUTONOMO ed una del quadrante TITOLARE D’IMPRESA. Ciò per farti capire meglio che se da lavoratore dipendente decidi di metterti in proprio, punta a crearti un “sisrema azienda” e non una semplice attività in proprio per i motivi elencati nel sottotitolo a questa lezione di istruzione finanziaria. Se vuoi rinfrescarti la memoria leggi la lezione n. 12!

I veri TITOLARI DI GRANDE IMPRESE, possono lasciare la loro attività per un anno o più, sicuri che quando torneranno la ritroveranno ancora in vita e, addirittura, meglio di come l’hanno lasciata.

Il lavoratore autonomo, se lascia la sua attività per un anno o più, al suo ritorno non la troverà più!

Per quale motivo il destino del titolare d’impresa e dell’autonomo presentano questa differenza sostanziale? La risposta è semplice ma determinante, il lavoratore autonomo POSSIEDE un impiego, il vero titolare di una grande impresa, POSSIEDE un sistema chiamato azienda e assume persone molto competenti per farlo funzionare bene! Il lavoratore autonomo, detto in altro modo, è lui stesso il suo sistema, per cui non può nè allontanarsi neanche per brevissimo tempo nè può fermarsi, essendo lui stesso il suo sistema se non lavora si ferma tutto. Il guadagno del lavoratore autonomo è legato a se stesso!

Facciamo il caso di un dentista, egli è un lavoratore autonomo a tutti gli effetti, è lui stesso il motore del suo studio dentistico, il resto sono collaboratori stipendiati.

Il dentista è una persona che studia moltissimo, si laurea in medicina con la speciaiizzazione dentistica. Inizia a lavorare prima da un collega di cui è dipendente, poi riesce ad aprirsi uno studio in proprio, diventando egli stesso il motore della sua attività. Ora è diventato un lavoratore autonomo a tutti gli effetti, POSSIEDE la sua attività! Se è bravo si fa un nome, il successo gli porta sempre più lavoro per cui deve assumere degli aiutanti: almeno 1 segretaria che gli prenda e gestisca gli appuntamenti e diciamo, un aiuto dentista in sala operatoria che lo supporti. Li deve assumere quindi stipendiare ogni mese.

Questo fa aumentare le spese di gestione dello studio dentistico e nel contempo, fa diminuire il reddito personale del dentista stesso!

Inoltre, rappresentando egli stesso il suo reddito, quando decide di andare in vacanza con la famiglia anche il suo reddito va in vacanza! Quel mese di vacanza però lo deve pagare ai dipendenti ugualmente, in più, deve pagarsi le vacanze per se e la famiglia!

Il titolare della grande impresa, proprietario del sistema azienda creato, proprio perchè possiede il sistema ma non è lui il sistema, può andare tranquillamente in vacanza anche per più tempo del dentista, il sistema azienda va avanti da solo con il lavoro dei dipendenti!           Anche se è in vacanza i soldi continuano ad arrivare nel suo sistema!

Nella prossima lezione continueremo a parlare dei titolari d’impresa, ti aspetto!