La scorsa lezione. òa n. 14 sull’istruzione finanziaria e sui titolari d’impresa, l’ho conclusa ponendoti una domanda: Sai fare un hamburger migliore di quello di Mc Donald’s?

Spesso le persone comuni che vogliono affacciarsi al mondo degli affari, pensando di mettersi in proprio, si focalizzano esclusivamente sul prodotto o sull’idea! Questi sono le idee delle persone che lavorano nei quadranti di sinistra: DIPENDENTI ed AUTONOMI. TU cosa risponderesti alla domanda sopra citata? E’ stato chiesto ad un campione di persone comuni ed il 100% di esse ha risposto, naturalmente, di si! Intendendo, che sanno cucinare tutti un hamburger migliore di quello che trovi in un qualsiasi Mc Donald’s!

Allora è stata loro posta una seconda domanda:Sapresti mettere in piedi un sistema d’affari migliore di quello di Mc Donald’s?

A questo punto chi proviene lavorativamente dai quadranti di sinistra, DIPENDENTI e AUTONOMI, si focalizza sull’idea dell’hamburger migliore, mentre, chi proviene lavorativamente dai quadranti di destra, TITOLARI D’IMPRESA e INVESTITORI PROFESSIONISTI, si focalizza sul sistema!

Questo per dire che ci sono molti imprenditori che offrono prodotti e/o servizi qualitativamente superiori a quelli che mettono sul mercato le grandi multinazionali, così come ci sono miliardi di persone capaci di fare e cucinare hamburger migliori di quelli di Mc Donald’s. MA SOLO Mc Donald’s ha il SISTEMA che ha venduto miliardi di hamburger nel mondo!!!

Se consideriamo il SISTEMA creato e posseduto da Mc Donald’s, Ti suggerisco di andare in un fast food della catena Mc Donald’s, di sederti, ordinare un hamburger e di osservare il sistema che ha fornito il tuo hamburger al lavoro! Considera i camion che consegnano la carne, l’azienda che ha allevato i manzi, l’intermediario che ha comprato la carne e gli spot pubblicitari in cui appare Ronald McDonald. Pensa ai fornai che preparano i panini classici di Mc Donald’s, ai milioni di kg di patatine fritte uguali in tutto il mondo, poi, pensa agli Agenti di Cambio che raccolgono Fondi per Mc Donald’s a Wall Street ed avrai il quadro completo del sistema Mc Donald’s!

Ci sono innumerevoli nuove idee al mondo, miliardi di persone con prodotti e servizi da offrire, MA SOLO pochi che sanno come sviluppare un sistema eccellente!!!

Un facile esempio è Bill Gates, fondatore della casa software n. 1 al mondo, la Microsoft Corporation. Bill Gates non ha prodotto un grande software, ha semplicemente comprato il software creato da un altro genio informatico, comprensivo dei diritti d’autore che ha depositato a suo nome nel Mondo, e ci ha costruito intorno un POTENTE SISTEMA GLOBALE!!!

Nella prossima lezione parleremo, invece, degli investitori il 4° quadrante del cashflow!

Per guadagnare con i programmi di afiliazione devi:

  1. Scegliere uno o più merchant a cui affiliarti compatibili con il tipo di prodotto/servizio che vuoi vendere online;
  2. Creare contenuti ad hoc sui prodotti o servizi da te pubblicizzati sul tuo blog/sito;
  3. Portare più visitatori possibili sulle tue pagine web che contengano link attivi alle pagine di vendita dei tuoi merchant.

Scelta dei merchant

I merchant disponibili in Italia sono centinaia ed ognuno propone almeno un suo prodotto o servizio online, tanti ne propongono anche alcune decine di migliaia. Perciò, la scelta non manca, cosa importante è scegliere bene, i fattori da tenere in considerazione sono tanti, vediamoli:

  1. Qualità del sito o merchant. Compreresti da quel sito, ti ispira fiducia? Ha buoni prezzi? Ha prodotti e/o servizi particolari, difficili da trovare online? E’ un blog/sito conosciuto ed affidabile? Vende Marchi conosciuti o famosi? Se hai risposto SI ad almeno una di queste domande passa al punto 2;
  2. Tipologia di prodotti e/o servizi. I visitatori o gli utenti del tuo blog/sito possono essere interessati ad alcuni prodotti e/o servizi venduti dal merchant? Sei in grado di creare dei contenuti originali su questi prodotti e/o servizi? Se intendi acquistare pubblicità dai Motori di Ricerca o da Facebook e Google+ valuta attentamente la concorrenza presente online. Una seconda analisi più approfondita la si può fare anche più avanti.
  3. Quanto paga o riconosce il merchant? Conoscere quanto puoi guadagnare per ogni vendita effettuata tramite il tuo blog/sito o annuncio è fondamentale per te! Perchè? Perchè automaticamente conoscerai quanto puoi spendere massimo per ogni annuncio tramite Motori di Ricerca o Social Network!
  4. Il merchant utilizza i cookie per memorizzare da dove proviene ogni cliente? Il merchant DEVE assegnarti la commissione sulle vendite effettuate tramite il tuo blog/sito/annuncio anche se i clienti acquistano giorni o mesi dopo aver clikkato il tuo link affiliato sul tuo blog/sito! I marchant che non utilizzano i cookie sono da evitare assolutamente! Ma cosa sono i cookie? In termini pratici e non specialistici, un cookie è simile ad un piccolo file, memorizzato nel computer da siti web durante la navigazione, utile a salvare le preferenze e a migliorare le prestazioni dei siti web. In questo modo si ottimizza l’esperienza di navigazione da parte dell’utente. Nel dettaglio, un cookie è una stringa di testo di piccola dimensione inviate da un web server ad un web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.Il cookie principale, quello che serve per memorizzare le opzioni per tutti gli altri cookie, si chiama cookie tecnico (di consenso) ovvero quello che presiede all’invio e ricezione del pacchetto di informazioni (marcatori).Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

    I cookie vengono spesso erroneamente ritenuti veri e propri programmi e ciò genera errate convinzioni. In realtà essi sono semplici blocchi di dati, incapaci, da soli, di compiere qualsiasi azione sul PC. In particolare non possono essere né spywere, né virus. Ciononostante i cookie provenienti da alcuni siti sono catalogati come spyware da molti prodotti anti-spyware perché rendono possibile l’individuazione dell’utente. I moderni browser permettono agli utenti di decidere se accettare o no i cookie, ma l’eventuale rifiuto rende alcuni oggetti inutilizzabili. Ad esempio, gli shopping cart implementati con i cookie non funzionano in caso di rifiuto.

    I cookie non sono solo utilizzati sui PC o simili, ma anche sugli smartphone e sui tablet.